martedì 6 novembre 2007

Lo fanno apposta, altroché!


Le odio, io, le sale d'attesa. Con tutta questa gente che, per quanto
uno cerchi di parlare piano e di essere discreto, ti guarda e ti
ascolta, senza nemmeno dissimulare un pochino.

Mi sento in soggezione, ecco!

Poi, secondo me, un sacco di gente viene dal medico solo per stare in
sala d'attesa e sentire le conversazioni degli altri.

4 commenti:

yngnrjnwrrnrynwr ha detto...

Io vado solo per leggere le riviste, confesso. D'altronde, in quale altro posto potrei trovare ancora rari numeri di Gente del 1995?

lobotomica: ha detto...

Invece secondo me la gente sta nelle sale d'attesa per parlare, più che per ascoltare. Dal medico poi ci vanno soprattutto i vecchi, che non parlano mai con nessuno, quindi la sala d'attesa è una buona occasione. Tempo fa entrai nella sala d'attesa del mio nuovo medico. Erano tutti in silenzio, ma scalpitavano, si vedeva. Io poi sono una a cui piace alimentare il caos: mi è bastato dire «qualcuno di voi ha mai fatto una gastroscopia?» e si sono scatenati tutti. Alla fine mi sembravano soddisfatti :)

Zac ha detto...

Questa potrebbe essere una teoria interessante...!

Alex ha detto...

boh, queste teorie potresti pubblicarle su qualche giornale scandalistico, così quando lo si legge nelle sale d'attesa molti di loro si riconosceranno!

Tic Tac...