domenica 15 aprile 2007

Dice....


Dice che si cambia, dice che a un certo punto i modi di divertirsi non sono più gli stessi, che le abitudini diventano sempre meno compatibili.
Dice che è normale, dice anche che mi è capitato un po' di volte in passato.

Dice che però questa volte mi dispiace un bel po' e che un pochino pochino ci soffro, perché alla fine stavo e sto tutt'ora molto bene con tutte e due le "compagnie" che si stanno formando a partire da quella che io considero mitica, quella di Grosseto, giusto per fare un esempio.

Dice anche che non bisogna farne una tragedia, ed è giusto.

Zac

P.s. Ah, dice anche che faccio tanto l'ottimista ma forse sono un po' catastrofista (o forse solo una checca isterica...) e mi riempio di paranoie inutili, però sentivo il bisogno di scriverlo.

4 commenti:

jin-lemmon ha detto...

non so chi è che lo dice ma, sicuramente, se non se ne fa un dramma e non si forza nessuno si può mantenere il ricordo di quela gloriosa vacanza

Frin ha detto...

Dice che hai ragione. Dice che è normale e che sono un delle prime a sentire questa cosa e a patirci un pochino e che, nonostante ciò, sono anche tra quelli che la "calcano" piu di altri. Però dice anche che in fondo ci si vuole un gran bene ed allora è giusto cosi.

Zac ha detto...

@meirc (o marchino, a seconda di chi legge...)
bè chi dice sono io me medesimo....
sì solo che, per come sono fatto, non apprezzo più di tanto i ricordi...

@frin
mmh... non avrei molto da rispondere, hai detto tu, ma per par-condicio dovevo mettere un @frin.... :D

cià!

Fra ha detto...

che è stato bello, magari lo risarà..che non ci sono colpe o colpevoli.
ma che,forse,è giusto così.
ricorderemo sempre le cose migliori, la cosa bella della memoria è questa.

Tic Tac...